Psicologo – Quando andare?

Ci si può rivolgere allo psicologo per diversi motivi, ma il denominatore che li accomuna è il fatto di scegliere di occuparsi della propria salute e agire per recuperare uno stato di benessere che è venuto a mancare. Mi piace pensare ai colloqui psicologici che svolgo come ad uno spazio che le persone hanno scelto di dedicarsi per stare meglio ed occuparsi di se stesse.
La sofferenza fa parte della vita, in alcuni casi è normale e sano provarla. A volte la situazione di difficoltà e disagio deriva da eventi specifici (un lutto, una separazione, un cambiamento improvviso…), altre volte è un sintomo a non farci stare bene. Qualsiasi sia il motivo del malessere è utile rivolgersi a uno psicologo se il disagio si protrae nel tempo, se non si riesce più a gestire e interferisce con la nostra vita. Ci si può rivolgere ad uno psicologo anche solo per la necessità di un confronto che possa aiutarci a comprendere meglio cosa ci accade.