Training autogeno

Tecnica ideata da Johannes H. Schultz.

È un metodo di autorilassamento. Training significa “allenamento” e autogeno significa  “che si genera da sé”. Dopo l’apprendimento guidato e graduale ognuno potrà quindi dedicare autonomamente del tempo al training autogeno e trarre benefici dalla sua pratica. Con l’allenamento infatti si sviluppano spontaneamente modificazioni psichiche e somatiche opposte a quelle che accompagnano uno stato di tensione, di ansia e stress.

Il training autogeno si struttura in due serie di esercizi che non devono essere eseguiti fisicamente, ma mentalmente. La prima serie, ciclo inferiore o somatico, comprende esercizi mirati prevalentemente al corpo, in modo che esso si abbandoni mentre la mente è in uno stato di passività.

La seconda serie, ciclo superiore o psichico, comprende esercizi mirati allo spirito e alla psiche prevalentemente attraverso la visualizzazione.

Alcuni degli effetti del training autogeno sono: il recupero delle energie fisiche e psichiche, l’autoinduzione della calma e la regolazione di alcune funzioni corporee involontarie (apparato cardiocircolatorio, respiratorio, viscerale).

Il training autogeno permette di raggiungere uno stato di benessere fisico e mentale che consente di ridurre la tensione a carico del corpo e degli organi.

Dott.ssa Deborah Pravato

SI ORGANIZZANO PERCORSI INDIVIDUALI E PERCORSI DI GRUPPO.

Primo colloquio informativo

Si propone un primo incontro gratuito in cui individuare la richiesta e comprenderla al meglio, mettere a fuoco gli obbiettivi di un percorso di sostegno e permettere di valutare serenamente la possibilità di intraprenderlo.

Modulo di contatto

Nome

Email

Richiesta

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.