Aviofobia – La paura di volare

Psicologo Milano

Non si è certo obbligati a prendere l’aereo, ma oggi è un mezzo di trasporto sempre più scelto dai viaggiatori e a volte obbligatorio per percorrere lunghe distanze.

La paura di volare può limitare significativamente la vita di una persona, non solo nello scegliere di fare una vacanza ma anche per quanto riguarda il lavoro o le relazioni sociali.

La paura è una emozione utile perché ci allerta di fronte a un pericolo, ma quando la paura diventa fobia siamo di fronte a una paura irrazionale e ad una reazione intensa ed eccessiva che porta ad evitare la situazione temuta.

Da una normale e giustificata preoccupazione si passa quindi a una paura ingiustificata, che si presenta e persiste indipendentemente dalla presenza/assenza di elementi preoccupanti.

La fobia di volare comporta una serie di sintomi di ansia che possono sfociare anche in veri e propri attacchi di panico e come spesso accade si innescano circoli viziosi che mantengono e aumentano il problema.

Nell’aviofobia ha un ruolo significativo l’ansia anticipatoria che inizia a creare disagio prima ancora di salire sull’aereo aumentando così esponenzialmente l’ansia con l’avvicinarsi  del viaggio.

Perché fa così paura salire su un aereo?

Ciò che spesso le persone riportano come elemento maggiormente ansiogeno è la mancanza di controllo nel viaggiare in aereo. Non dipende da noi il viaggio e non possiamo scendere quando vogliamo. Quindi non solo non abbiamo il controllo della situazione, ma non possiamo allontanarci, non esiste via di fuga. In questo caso è l’impossibilità di uscire a creare il maggior disagio.

L’aviofobia è a volte una paura associata alla claustrofobia. Per un soggetto claustrofobico è l’abitacolo percepito come stretto e chiuso a creare disagio.

Le persone con aviofobia possono vivere il viaggio con un disagio che può arrivare alla paura intensa e al terrore. Spesso scelgono sin dall’inizio di non viaggiare in aereo  o rinunciano all’ultimo momento quando l’ansia e la tendenza ad evitare si fanno più forti.

La paura di volare si affronta attraverso il percorso per le fobie che prevede:

  • l’acquisizione di strategie di gestione dell’ansia (tecniche di respirazione, rilassamento…);
  • l’acquisizione di modalità di risposta più funzionali ai pensieri che accompagnano l’ansia;
  • l’esposizione graduale (in immaginazione e in vivo) all’oggetto della fobia.

 

Dott.ssa Deborah Pravato

 

Primo colloquio informativo

Si propone un primo incontro gratuito in cui individuare la richiesta e comprenderla al meglio, mettere a fuoco gli obbiettivi di un percorso di sostegno e permettere di valutare serenamente la possibilità di intraprenderlo.

Modulo di contatto

Nome

Email

Richiesta

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.