Se lo dicono gli adulti … sarà vero!

Psicologo Milano

SE LO DICONO GLI ADULTI ……SARÀ VERO!

La nostra autostima si costruisce anche attraverso l’immagine che gli altri ci rimandano di noi. Nell’infanzia gli adulti significativi sono un punto di riferimento e quindi le loro parole sono credibili agli occhi di un bambino. Nell’adolescente poi i giudizi di tali punti di riferimento possono scalfire facilmente un equilibrio e una personalità in crescita.

Immaginiamo che un bambino sia cresciuto all’ombra di frequenti svalutazioni (“sei stupido”, “sei un incapace” “sei negato”…). Se a fronte dei suoi insuccessi le parole che un bambino si sente dire sono simili a queste, il risultato non sarà quello di sentirsi spronato ad impegnarsi e provare a fare meglio. Sono svalutazioni che inducono a crearsi una immagine di sé non degna di stima perché il bambino è portato a fondersi con l’autoritratto di persona incapace che gli viene rimandato.

In fondo se è così che viene definito dalle persone che sono per lui il maggior punto di riferimento perché non finire per crederci?

Quelle descritte sono critiche distruttive perché HANNO COME SOGGETTO LA PERSONA INVECE CHE L’AZIONE. È il comportamento messo in atto che può essere sbagliato e non la persona.

A fronte dell’identificazione con un ritratto svalutante, il bambino non avrà fiducia nelle proprie capacità e quindi il comportamento messo in atto non sarà propositivo e orientato all’impegno.

Se una persona crede di essere incapace perchè dovrebbe provare a impegnarsi per fare meglio? Pensa di avere già il finale scritto, crede che il risultato sarà inevitabilmente un fallimento. In effetti poi, a fronte di tale visione di sè e di tale comportamento, il bambino andrà facilmente incontro a continui insuccessi che non faranno altro che confermare la  visione che ha di se stesso. Si forma così un circolo vizioso che si autoalimenta.

Articoli correlati:

Cosa è importante fare.

Dott.ssa Deborah Pravato

Primo colloquio informativo

Si propone un primo incontro gratuito in cui individuare la richiesta e comprenderla al meglio, mettere a fuoco gli obbiettivi di un percorso di sostegno e permettere di valutare serenamente la possibilità di intraprenderlo.

Modulo di contatto

Nome

Email

Richiesta

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.