Perchè lo dico io!

Psicologo Milano

PERCHÉ LO DICO IO !

Uno stile educativo autoritario utilizza spesso le punizioni per modificare il comportamento. La punizione fa leva sul timore, sulla paura e orienta quindi il focus del bambino solo su di essa invece che sul comportamento da correggere.

Questo tipo di stile non apporta dei cambiamenti reali. Spesso infatti il bambino non emette il comportamento in presenza degli adulti solo per timore della punizione o per compiacerli, ma non ha compreso i motivi della richiesta e quindi in loro assenza potrà ripeterlo. Lo stile autoritario stabilisce delle regole che sono valide perché decise dagli adulti e non vengono motivate.

Lo stile permissivo invece all’opposto è carente di regole e di limiti. I bambini e gli adolescenti ne hanno bisogno perché è durante la crescita che hanno l’opportunità di apprenderli e per farlo hanno bisogno degli adulti significativi.

Uno stile educativo che di fronte a un comportamento sbagliato induce a riflettere sulle proprie azioni e sulle conseguenze stimola invece l’empatia. In questo modo il bambino avrà la responsabilità del proprio comportamento e il cambiamento non sarà frutto solo dell’autorità, ma di una scelta conseguente alla comprensione del perché quel comportamento non è da reiterare.

EQUILIBRIO TRA LASCIARE ANDARE ED ESSERE UNA BASE SICURA

Il difficile compito educativo richiede quindi di trovare un equilibrio tra l’essere un punto di riferimento che accompagna e sostiene nel percorso di crescita, dando anche delle regole e dei limiti, e il lasciare andare, il lasciare esplorare, il permettere di sbagliare.

Dott.ssa Deborah Pravato

Primo colloquio informativo

Si propone un primo incontro gratuito in cui individuare la richiesta e comprenderla al meglio, mettere a fuoco gli obbiettivi di un percorso di sostegno e permettere di valutare serenamente la possibilità di intraprenderlo.

Modulo di contatto

Nome

Email

Richiesta

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.